Storia

Nel 1987, il Tribunale federale confermava la condanna di una guida alpina e di un monitore di Gionventù e Sport per ferite corporali gravi in seguito a un incidente da valanga estivo. La decisione suscitò preoccupazione nelle cerchie interessate, in quanto gli organi della giustizia penale non avevano ritenuto necessario incaricare un esperto dell'allestimento di una perizia, ma presero la loro decisione esclusivamente sulla base della loro (limitata) esperienza alpina.

 

L'Associazione svizzera delle guide alpine (ASGM), il Club Alpino Svizzero (CAS), l'Istituto per lo studio della neve e delle valange (SLF), G+S Alpinismo/Scialpinismo e il Centro di competenza del servizio alpino dell'esercito hanno perciò costituito il "Gruppo di lavora degli esperti in incidenti di montagna" che ha allestito una rete di persone qualificate in tecniche alpine e di gestione e assicurato il contatto con la giustizia e le compagnie di assicurazione.

 

Dal 2007 al 2010, il Gruppo di lavora è stato rappresentato da una commissione dell'Associazione svizzera delle guide alpine (ASGM).

 

Il 4 aprile 2011, questa pluriennale collaborazione è stata resa giuridicamente definita e autonoma con la costituzione dell'associazione "Gruppo di lavoro degli esperti in incidenti di montagna".